Toyota 4Runner, un successo lungo cinque generazioni

Toyota 4RunnerLa Toyota 4Runner è una vera e propria istituzione nel panorama delle vere fuoristrada, quelle nate per affrontare ogni tipologia di fondo senza la preoccupazione di dover pensare alla carrozzeria e a portare a casa la vettura sana e salva. Non mancano quindi caratteristiche come le quattro ruote motrici e il differenziale autobloccante, elementi che tuttavia permettono di adattare la Toyota 4Runner anche alla guida in città. Considerando che parliamo sempre di una vettura decisamente spaziosa.

Oggi la Toyota 4Runner è giunta alla quinta generazione, ma vediamo come si è evoluta nel tempo.

Prima Generazione (1984-1989)

La prima generazione arriva nel 1984 e non è nient’altro che una modifica del già noto pick-up Hilux a due porte. Viene infatti introdotta una cappottatura in vetroresina e installati i sedili posteriori, con la parte posteriore del nuovo abitacolo interessata da nuovi rivestimenti che avevano il compito di migliorare il comfort.

La prima generazione rimane in listino fino al 1984 e introduce il famoso lunotto retrattile sul portellone, mentre nel 1986 viene introdotto un nuovo impianto sospensivo sull’asse anteriore a ruote indipendenti che permette di migliorare il comportamento su fondi diversi e aumenta il comfort.

Il comparto motori prevedeva il noto 2.4 litri I-4 22RE da circa 100 cavalli, disponibile anche in versione turbo, e il 3.0 litri V6.

Seconda Generazione (1990-1995)

La prima vera Toyota 4Runner indipendente dal pick-up Hilux è proprio quella della seconda generazione. Si percepisce questo cambio di passo dall’introduzione di una carrozzeria unica dotata anche di quelle porte posteriori che prima mancavano, utili ad accedere nel migliore dei modi ai posti posteriori.

Le sospensioni posteriori sono ora dotate di molle elicoidali, in luogo delle balestre. Per quanto riguarda i motori non si hanno differenze rispetto a quelli già utilizzati sulla prima generazione. Particolare era l’apertura del portellone posteriore che si apriva verso il basso dopo aver ritratto il lunotto elettricamente. Il 1992 porta un piccolo restyling che rende il frontale più moderno, nel 1993 invece la versione a due porte esce definitivamente fuori dal listino.

La versione Hilux Surf ha introdotto, per le motorizzazioni 3.0, la ruota di scorta posta su di un cancelletto posizionato sul portellone posteriore.

Terza Generazione (1996-2002)

Ma è la terza generazione quella che rende totalmente indipendente la Toyota 4Runner. La carrozzeria è finalmente indipendente da quella di altre vetture, i motori sono ora l’I-4 da 2.7 litri da 150 cavalli e un più interessante 3.4 litri V6 da 185 cavalli. Colpisce in questa terza generazione una maggiore attenzione al comfort e allo spazio riservato agli occupanti, ciò grazie all’adozione dello stesso pianale della Land Cruiser.

Di certo la 4Runner è diventata più attenta ad un design più curato in modo da farla diventare una vettura adatta anche agli spostamenti sulle normali strade asfaltate.

Quarta Generazione (2003-2009)

Anche la quarta generazione del Toyota 4Runner continua sulla scia di una vettura più orientata al comfort e alla destinazione d’uso stradale. Ora le forme esterne sono più simili a quelle di una SUV grazie a linee arrotondate e ad uno stile in generale più dolce. Anche in questo caso gli interni subiscono una maggiore cura e risultano più spaziosi.

Al lancio arrivano due motori, il 4.0 litri V6 da 249 cavalli e il 4.7 litri V8 da 238 cavalli, oltre ad un 3.0 turbodiesel. Nel 2005, con un piccolo restyling che interessa la mascherina, il frontale e la parte posteriore, il V8 viene portato a ben 264 cavalli.

Quinta Generazione (2009-Oggi)

C’è da dire che l’ultima generazione della Toyota 4Runner ha proseguito l’ultimo trend, aumentando i valori di comfort e capacità. L’unico motore adottato adesso è il 4.0 litri da 270 cavalli, la vettura si presenta nel complesso maggiormente dedicata ad una clientela dal gusto quasi lussuoso.

La vocazione da fuoristrada però non viene persa, grazie all’allestimento TRD Pro si hanno a disposizione, molle, ammortizzatori, pneumatici e protezioni utili a migliorare il comportamento della 4Runner anche in fuoristrada. Proprio quest’anno invece sono arrivate nuove dotazioni tecnologiche che introducono strumenti di assistenza alla guida e porte USB.

Il successo della Toyota 4Runner non si placa, le vendite continuano a crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.