in ,

Toyota Yaris: una sola stella nei crash test Latin NCAP

Una sola stella per la versione latino americana di Toyota Yaris negli ultimi crash test di Latin NCAP

Toyota Yaris
Toyota Yaris

Ogni volta che il nuovo programma di valutazione dei veicoli per l’America Latina e i Caraibi, Latin NCAP, annuncia una serie di risultati, si può tranquillamente prevedere che saranno deludenti.  Le ultime a scendere in termini di sicurezza sono state la Suzuki Baleno made in India, e la Toyota Yaris prodotta in Brasile e Thailandia. Entrambi i modelli, con due airbag di serie e anche il controllo elettronico della stabilità (ESC) nel caso della Yaris, sono stati sospesi secondo il protocollo latino NCAP, con zero stelle per la Suzuki e una per la piccola Toyota.

Anche con due airbag ed ESC di serie, la Yaris è stata lasciata con una sola stella secondo il nuovo protocollo di Latin NCAP. La vettura ha ottenuto il 41% nella protezione degli occupanti adulti, il 63% nella protezione degli occupanti dei bambini, il 61% nella protezione dei pedoni e degli utenti vulnerabili della strada e un altro 41% nei sistemi di assistenza alla sicurezza.

La Toyota Yaris per il mercato latinoamericano non offre airbag per la testa e per il corpo di serie come offre lo stesso modello in Europa (dove equipaggia anche un insolito airbag centrale in un segmento B). “Nella prova d’urto frontale, unità valutata nel 2019, la struttura dell’abitacolo e della zona vano piedi è stata considerata instabile. Durante l’urto laterale la porta si è aperta.”

Secondo Latin NCAP, l’apertura della portiera in caso di impatto laterale richiede un’azione immediata da parte di Toyota sia per la versione berlina che per quella Hatchback, “poiché presenta un serio rischio di espulsione del passeggero in caso di impatto laterale”.

Per l’organismo di valutazione, la decisione di Toyota Messico di non convertire l’equipaggiamento opzionale in standard “ha influito negativamente sulla standardizzazione dell’equipaggiamento chiave per migliorare il risultato della Yaris”. Ricordiamo che questo modello era stato testato nel 2019 con il protocollo precedente, ottenendo quattro stelle.

Ti potrebbe interessare: Il CEO di Toyota mette in guardia sui pericoli della guida autonoma

Lascia un commento