Trasformazioni del Maggiolino

MaggiolinoIl Maggiolino è un’autovettura compatta della casa tedesca Volkswagen prodotta dal 1938 al 2003 e sicuramente tra le auto più famose al mondo e una delle più longeve, dato che è stata prodotta per sessantacinque anni grazie anche all’aspetto tondeggiante ed aerodinamico che le diede Ferdinand Porsche, il suo designer. Cominciò ad essere venduta anche nel resto d’Europa dagli anni Cinquanta, iniziando così un lungo percorso di restyling. La prima trasformazione riguardò il lunotto posteriore che diventò unito anziché separato. Le successive modifiche estetiche vennero apportate da Pininfarina: nacquero così le versioni con il lunotto posteriore ingrandito o quadrato, molto ampio e luminoso. Contemporaneamente, tutti i vetri vennero aumentati in altezza. Ma un restyling radicale si ebbe nel 1967, quando i fanali anteriori diventarono tondeggianti e sviluppati più verticalmente, i paraurti posteriori presentarono una forma “a ferro da stiro” e risultarono più grandi e l’impianto elettrico aumentò la sua potenza fino a 12 volt. Nel frattempo in tutti i paesi in cui veniva commerciata aumentavano le vendite e il successo diventò davvero strepitoso. Negli anni Settanta nacque il Maggiolone, un modello che univa modifiche estetiche a modifiche del motore. Dal 1974 vennero realizzate periodicamente serie speciali in numero limitato. Nel 1976 uscì di produzione il Maggiolone e nel 1978 il Maggiolino in Europa, mentre continuò con successo in Messico, dove finirà solo nel 2003. Strepitoso il successo di questo veicolo anche al cinema: fu il protagonista di una serie di film della Disney di nome Herbie, dove interpretava se stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.