in

Ufficiale: Audi entrerà in F1 nel 2026 con il proprio motore

Confermato l’ingresso dei tedeschi in F1 dal 2026 come fornitore di motori

Audi

Audi ha finalmente confermato il suo ingresso nella stagione 2026 del campionato di Formula 1. L’atteso annuncio – in programma da mesi – arriva sulla scia dell’approvazione da parte della FIA dei nuovi regolamenti sui motori di F1 per la stagione 2026, che sono stati ampiamente visti come un via libera per Audi e il marchio fratello Porsche per entrare nel sport.

Audi conferma ufficialmente l’approdo in F1 dal 2026

Audi costruirà i propri propulsori presso la sede del motorsport a Neuburg, in Germania e sia il CEO Markus Duesmann che il capo tecnico Oliver Hoffman – parlando in una conferenza stampa prima del GP del Belgio di questo fine settimana – hanno suggerito che il programma di sviluppo informerà lo sviluppo di auto stradali elettrificate . “Questa è la prima volta in oltre un decennio che un propulsore di Formula 1 sarà costruito in Germania”.

Non si sa ancora su quale telaio verranno montati i motori della casa tedesca, ma il marchio afferma che annuncerà un partner per il 2026 entro la fine di quest’anno. Parlando con i giornalisti, Duesmann ha dichiarato: “Il motorsport è parte integrante del DNA di Audi. La Formula 1 è sia un palcoscenico globale per il nostro marchio che un laboratorio di sviluppo altamente impegnativo. La combinazione di prestazioni elevate e concorrenza è sempre un motore di innovazione e trasferimento tecnologico nel nostro settore.

“Con le nuove regole, ora è il momento giusto per metterci in gioco. Dopotutto, sia la Formula 1 che l’Audi perseguono chiari obiettivi di sostenibilità”. Per concentrarsi completamente sui suoi sforzi in Formula 1 per il futuro, Audi ha annullato i piani per tornare al World Endurance Championship con un nuovo prototipo LMDh.

“La Formula 1 è la prossima pietra miliare nella storia del motorsport di Audi”, ha affermato Julius Seebach, che presto lascerà il suo ruolo di capo di Audi Sport per “assumere una nuova area strategica di business nello sviluppo tecnico, riportando direttamente al consiglio di amministrazione”.

Sia Audi che Porsche erano in attesa di conferma che il Motor Generator Unit – Heat (MGU-H) – che cattura l’energia dai gas di scarico – sarebbe stato demolito dal 2026 come parte del rinnovamento delle regole, dato il costo significativo dello sviluppo di un sistema così complesso che non ha rilevanza in un contesto di sviluppo di auto stradali.

Audi logo

Dal 2026, l’energia elettrica per l’elemento della trasmissione ibrida sarà generata esclusivamente dal più convenzionale sistema di recupero cinetico, che funziona tramite il recupero di energia in frenata, proprio come su un veicolo elettrico stradale, che rende l’ingresso in questo sport una prospettiva molto più attraente per i marchi del Gruppo VW.

Anche il passaggio all’uso di carburanti sostenibili in Formula 1 e l’introduzione di un tetto ai costi per ogni squadra nel 2023 sono stati citati come motivazioni chiave per l’adesione di Audi a questo sport.

Ti potrebbe interessare: Audi potrebbe sostituire la A5 Sportback e la A4 Sedan con un solo modello

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!