in ,

Vendite auto in Europa a gennaio: male Volkswagen e Stellantis, cresce Hyundai

Hyundai Bayon

Il mercato auto in Europa è in calo del -2.4% a gennaio 2022. Complessivamente, considerando UE, mercati Efta e Regno Unito, sono state vendute 822 mila vetture nel corso del primo mese dell’anno. Il calo è più marcato in Unione Europea con le vendite che si riducono del -6% nel confronto con i dati dell’anno passato.

Volkswagen e Stellantis guidano la classifica delle vendite in Europa ma entrambi i gruppi sono in calo rispetto ai dati di gennaio 2021. Cresce, invece, Hyundai che conquista la terza posizione tra i produttori superando Renault. Vediamo i dati di vendita completi relativi al mese di gennaio in Europa:

Volkswagen e Stellantis in calo, crescita record per Hyundai in Europa

Volkswagen si conferma il gruppo di riferimento in Europa con 206 mila unità vendute nel corso del mese di gennaio. Per il gruppo tedesco, il calo rispetto al gennaio dello scorso anno è del -3.7%. Per Volkswagen, sono in calo i marchi generalisti (Volkswagen, Seat e Skoda) mentre crescono sia Audi (+8.8%) che Porsche (+38%).

Calo più netto per Stellantis che chiude il mese di gennaio con 156 mila unità vendute ed una riduzione del -12% rispetto ai risultati dello scorso anno. Il gruppo registra vendite in calo netto per quasi tutti i brand con un risultato particolarmente negativo per Fiat (-18.5%) e per Citroen (-16.7%). Cresce solo DS che migliora i dati di vendita del +19%.

Fiat 500 Elettrica

Terza posizione nella classifica dei produttori per Hyundai. Il gruppo coreano ha totalizzato 84 mila unità vendute in Europa a gennaio con un miglioramento del +35.8%. A guidare le vendite è il marchio Kia con oltre 47 mila unità vendute ed una crescita del + 38,8%.

Dacia Duster

Stabili le vendite per il gruppo Renault che si ferma a 76 mila unità vendute con un calo del -0.9% nonostante un grande mese di gennaio per Dacia con 34 mila unità vendute e una crescita del +19%. Quinta posizione per Toyota che si ferma a 67 mila unità vendute con un miglioramento del +13.5% rispetto a gennaio 2021.

Tra i brand premium, invece, la prima posizione tocca a BMW. La casa bavarese ha registrato, infatti, un totale di 46 mila unità vendute con un calo del -13% rispetto ai risultati dello scorso anno. Il dato di BMW è sufficiente per consentire all’azienda di superare Mercedes che perde la leadership del mercato premium con 45 mila unità vendute ed un calo del -10.4%.