in

Volkswagen Amarok 2023, tutti i dettagli: esterni, interni, tecnologia, prezzi, uscita

La Volkswagen Amarok 2023 sarà una delle principali novità del Costruttore di Wolfsburg, esaltando le doti del precursore.

La prima generazione della Volkswagen Amarok è stata introdotta nel 2010 con un grande vano, molta versatilità, un potente motore diesel V6 e trazione integrale. A oltre un decennio dalla messa in commercio, con più di 830 mila unità vendute nel panorama globale, la Casa automobilistica di Wolfsburg ha deciso di apportare dei vitali aggiornamenti per mantenerne l’appeal nei prossimi anni. Durante questo processo di rinnovamento, il Costruttore ha pensato di condividere una architettura completamente inedita con la Ford Ranger. Pronta a invadere presto gli showroom, la Volkswagen Amarok 2023 di seconda generazione si basa su ogni elemento del suo predecessore, offrendo più spazio di carico, la più recente tecnologia avanzata per l’abitacolo, un listino ampliato di motori, una vasta gamma di nuovi sistemi di assistenza alla guida, una ottima capacità di carico e impressionanti credenziali off-road.

Naturalmente, tanti dettagli sono condivisi tra la Ford Ranger e la Volkswagen Amarok, ma il pick-up ha tratti distintivi. E vanta dei miglioramenti chiave, che meritano di essere messi in luce.

Volkswagen Amarok 2023: più spazio di carico, più carico utile, più versatilità

Volkswagen Amarok 2023

Con un grande vano e un buona capacità di carico a disposizione, la Volkswagen Amarok è sempre stata la soluzione ideale per le aziende laboriose e le famiglie dedita all’avventura, con adeguato spazio per adattarsi alle odierne esigenze del pubblico di riferimento.

Ora, la Volkswagen è più capiente e duttile. A 5350 mm di lunghezza e 3270 mm di larghezza, è 96 mm più lunga e 173 mm più larga della sua antesignana. Di conseguenza, il vano è più generoso e più pratico. Gli anelli di ancoraggio mantengono gli oggetti fermi (fino a 500 kg ciascuno), mentre una copertura a rullo retrattile opzionale conserva qualsiasi cosa asciutta e al sicuro.

Inoltre, le dimensioni aumentate della Volkswagen Amarok 2023 significano una maggiore abitabilità per i passeggeri. La sua cabina doppia garantisce il massimo del relax fino a cinque occupanti. Gli angoli e le idee attuate dai progettisti permettono all’Amarok di trasportare bagagli, strumenti, pacchi e passeggeri in egual misura. Si può anche caricare di più sul tetto rispetto all’esemplare antecedente – fino a 350 kg, per un aumento di 150 kg.

Volkswagen Amarok 2023: comfort migliorato e tecnologia avanzata

Volkswagen Amarok 2023

La Volkswagen Amarok 2023 aggiunge una vasta gamma di tecnologie intuitive e avanzate agli interni per rendere ciascun viaggio un autentico piacere. Le proposte top di gamma sono dotate, anzitutto, di un display digitale del conducente da 12 pollici che fornisce informazioni essenziali direttamente nella visuale. Così si scongiura sul nascere il rischio di distrazioni al volante, in linea con la nuova frontiera dell’automotive. Il touchscreen da 12 pollici rende le impostazioni di navigazione piuttosto semplici.

Apple CarPlay e Android Auto sono contemplati nel pacchetto standard, mentre Volkswagen Connected Mobile Services è disponibile per collegare la Amarok allo smartphone. È inclusa poi la ricarica wireless del telefono, mentre due porte USB-C extra comportano il fatto che più device possano rimanere al meglio della loro funzionalità.

I materiali adottati coprono l’interno della Volkswagen Amarok. Sentirsi a pieno agio è questione di un attimo, grazie ai sedili elettronici regolabili a 10 vie caratteristici delle declinazioni di range superiore, PanAmericana e Aventura, impreziosite da rivestimenti in pelle.

L’Aventura, non plus ultra della qualità, offre un‘illuminazione ambientale e un sistema audio Harman Kardon a otto altoparlanti con suono surround. All’esterno, vanta il nuovo paraurti anteriore X-design e i fari anteriori a LED IQ.LIGHT, che consentono di affrontare condizioni di totale buio. I luci posteriori a LED variano la distribuzione del fascio sulla base delle circostanze esterne.

C’è peraltro un sacco di spazio dentro la Volkswagen Amarok, che dispone di decine di contenitori e alloggiamenti individuali. Gli scomparti portaoggetti delle portiere possono arrivare fino a 1,5 litri, mentre il portasole è perfetto per lasciare gli occhiali da sole.

Perfezionamento del comportamento su strada e credenziali off-road di grado superiore

L’Amarok di prima generazione ha riscosso ampi consensi per le sue notevoli capacità off-road. L’erede non si limita a mantenerne le qualità, bensì alza l’asticella. La sua nuova piattaforma vanta sporgenze anteriori e posteriori più corte. Che, a sua volta, si traducono in migliori angoli di avvicinamento quando si va fuori dai sentieri battuti: 29 gradi nella parte anteriore e 21 gradi nella parte posteriore. Può anche andare più in profondità rispetto al vecchio modello, per un totale di 800 mm, rispetto ai 500 mm.

La futura Volkswagen Amarok è provvista di due versioni del sistema di trazione integrale: permanente e selezionabile. Il permanente è di serie su ciascuna vettura, con una maggiore sicurezza e protezione su strada. Una migliore trazione e stabilità favoriscono la resa del pick-up, alla prova in contesti accidentati.

Quattro modalità sono disponibili tramite un interruttore sulla console centrale: 4MOTION standard a trazione integrale, 4H che trasmette la potenza del motore a un rapporto ridotto per il passaggio su neve e ghiaia sciolta, 4L che eroga una coppia più elevata a velocità inferiori e, infine, l’efficiente soluzione 2H in cui la potenza viene inviata esclusivamente all’asse posteriore.

La potenza al sistema 4MOTION viene incanalata tramite una trasmissione manuale a sei marce o automatica a 10 marce. Invece, la capacità di traino è nella media, pari a 3,5 tonnellate.

Volkswagen Amarok 2023: una gamma più ampia di motori

Amarok

In totale la Volkswagen Amarok conta cinque motori, rigorosamente turbocompressi, sebbene non tutti approderanno nel Vecchio Continente. Cominciando dai diesel, l’assortimento parte da un 2.0 quattro cilindri che produce 150 cavalli e Nm. In combinazione, una trasmissione manuale a cinque rapporti che invia la potenza al posteriore. Tale configurazione non troverà, comunque, posto in Europa.

In relazione al territorio, uno stesso blocco da 170 CV e 405 Nm avrà una trazione permanente o totale, oltre a un cambio manuale o automatico a sei marce.

Un 2.0 biturbo diesel da 204 CV e 500 Nm farà tappa in Europa. Il propulsore sarà combinato con un cambio a 10 marce (di provenienza Ford) e un sistema di trazione integrale permanente. Dunque, è atteso con trepidazione il 3.0 V6 TDI da 241 CV e 600 Nm, sempre con cambio by-wire a 10 velocità e trazione integrale permanente 4MOTION. Infine, abbinato al cambio a 10 marce e contraddistinto da differenziale centrale, un 2.3 turbo benzina da 302 CV e 452 Nm concede l’opportunità di beneficiare della trazione integrale permanente.

Caratteristiche di sicurezza nuove e più avanzate

I pick-up hanno smesso di essere un vezzo da gente di campagna e la prevalenza è guidata quotidianamente sia da commercianti sia dalle famiglie. Pertanto, la sicurezza è un fattore davvero rilevante. Incluso nel generoso assortimento della Volkswagen Amarok 2023 ci sono i fari a matrice IQ.LIGHT LED intelligenti, il cruise control adattivo, il segnale stradale dinamico, l’assistenza alla velocità intelligente, il rilevamento dei punti ciechi, l’assistenza alla corsia, l’assistenza agli ingorghi e l’assistenza anteriore che conferisce prezioso supporto pure nel congestionato traffico urbano. Un salto di qualità è rappresentato anche dagli airbag posteriori che la prima generazione non ha mai avuto.

Nel complesso, la Volkswagen Amarok 2023 valorizza i pregi del pioniere da ogni punto di vista. La finestra di lancio ufficiale rimane sconosciuta, non essendo stata rivelata dalla Casa tedesca fino a questo punto. Si parla di fine 2022-inizio 2023. Bocche cucite pure sul prezzo. Stando alle voci trapelate in merito, la coltre di mistero sarà spazzata via entro il mese di novembre. L’attuale generazione è stata tolta dal listino e chi desidererà aggiungerne una al garage dovrà attendere la seconda generazione.

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!