in ,

Volkswagen: importanti aggiornamenti per la piattaforma MEB

Più autonomia, ricarica più veloce e prestazioni migliori per le elettriche del futuro

Volkswagen

Volkswagen punta a rendere ancora più complete le sue auto elettriche e per raggiungere quest’obiettivo il gruppo tedesco sta lavorando ad un aggiornamento della sua piattaforma MEB. Questa piattaforma è il vero e proprio punto di riferimento della gamma a zero emissioni del gruppo tedesco e rappresenta la base di partenza di diversi modelli a marchio Volkswagen, Seat, Cupra, Skoda e Audi. Per il futuro, è in programma l’arrivo di una versione evoluta della piattaforma MEB. Ecco i dettagli:

La nuova MEB offrirà più autonomia, ricarica più veloce e prestazioni migliori alle auto elettriche di Volkswagen

Stando alle informazioni divulgate dall’azienda, la versione evoluta della piattaforma MEB consentirà l’introduzione della ricarica a 200 kW sulle elettriche del gruppo Volkswagen. Attualmente, i modelli su base MEB supportano fino a 150 kW come velocità massima di ricarica. Quest’aggiornamento garantirà, quindi, una notevole riduzione dei tempi di ricarica.

Da notare, inoltre, che il gruppo tedesco punta ad offrire anche un’autonomia maggiore rispetto alle proposte attuali. Ad oggi, con la batteria da 77 kWh, le elettriche di Volkswagen possono arrivare fino a 550 chilometri di autonomia. L’obiettivo è migliorare ulteriormente la possibilità di funzionamento delle vetture raggiungendo quota 700 chilometri con un “pieno”. 

volkswagen meb

Oltre al miglioramento della velocità di ricarica e all’incremento dell’autonomia, Volkswagen intende puntare anche sulle prestazioni. Le future elettriche su base MEB, infatti, potranno contare su di una migliore accelerazione. Attualmente, l’elettrica più sportiva su base MEB, la Volkswagen ID.5 GTX, si ferma a 6,3 secondi per quanto riguarda lo 0-100 km/h. L’obiettivo è scendere almeno fino a 5,5 secondi.

I primi modelli del gruppo Volkswagen che sfrutteranno la nuova evoluzione della piattaforma MEB arriveranno a partire dal 2024. Tra le novità in arrivo troviamo nuovi modelli di segmento D derivati dalle concept ID. Vizzion e ID.Aero.B. Nel corso dei prossimi anni, in ogni caso, sono in arrivo svariate novità che sfrutteranno la nuova evoluzione della MEB, piattaforma destinata a diventare, sempre di più, un punto di riferimento per la gamma a zero emissioni del gruppo tedesco.

Leggi anche: Volkswagen ID. Buzz: obiettivo 120 mila vendite all’anno