in ,

Volvo e Geely rinunciano alla piattaforma comune SEA

Al centro della decisione di Volvo e Geely c’è IZERA, ovvero il costruttore polacco annunciato nel 2020 che era alla ricerca di un partner

Volvo EX90 nuovi teaser

Al centro della decisione di Volvo e Geely c’è IZERA, ovvero il costruttore polacco annunciato nel 2020 che si è trovato in una situazione difficile in questi due anni, in attesa di trovare un partner per investire in una piattaforma speciale per le sue auto elettriche. Ora di partner IZERA ne ha trovati ben due, Geely e Volvo, che mettono a sua disposizione la piattaforma SEA, condivisa già anche con Smart.

Volvo e Geely si sono poste un obiettivo ambizioso, conquistare l’Europa con una nuova generazione di auto elettriche che debutterà a partire dal 2023, includendo anche il marchio cinese Zeekr e la rinata Smart. Ma non saranno gli unici a popolare il mercato del Vecchio Continente, perché dal 2024 si aggiungeranno anche i modelli a emissioni zero di IZERA, appunto.

L’annunciato marchio di sole auto elettriche realizzate in Polonia prevede già di lanciare due modelli entro i prossimi due anni, una compatta e un SUV con design innovativi. Ma IZERA era incorsa nel costoso problema di sviluppare da zero una piattaforma specifica per l’elettrica, incontrando lungo la strada il marchio svedese e il colosso asiatico. Ora insieme a Volvo e Geely ha formalizzato un accordo attraverso il quale mettono a disposizione dei polacchi la nuova, evoluta, piattaforma SEA.

IZERA è quindi il primo costruttore autorizzato per l’utilizzo della piattaforma SEA di Volvo e Geely

La piattaforma che si trova già alla base della nuova Smart #1 e sarà anche al centro della futura Volvo EX30, tra gli altri modelli. Fonti di IZERA, attraverso un comunicato ufficiale, hanno dichiarato che le trattative sono durate due anni, realizzando ora il sogno tanto atteso, aprendo anche le porte alla produzione dei due modelli elettrici in uno qualsiasi dei cinque stabilimenti di cui Geely dispone già; un complemento in più al nuovo stabilimento che il brand polacco, attraverso il consorzio Electromobility Poland, intende realizzare nei prossimi mesi a Jaworzno, nella regione polacca della Slesia.

IZERA
I concept proposti da IZERA

Risolto questo importante scoglio, i designer di IZERA collaborano già con i colleghi di Torino Design per perfezionare il design dei due modelli che, per ora, sono conosciuti internamente come Z100 e T100. I due modelli non hanno ambizioni Premium, ma attaccheranno il segmento generalista con un design accattivante, potenza, funzionalità, autonomia e, ovviamente, con una tecnologia avanzata in cui non mancheranno gli assistenti di sicurezza con Livello 2 di guida semi-autonoma.

Poiché la piattaforma SEA di Geely e Volvo consente diverse configurazioni meccaniche, con trazione anteriore, posteriore e integrale, ad oggi non sappiamo quale opzione utilizzeranno i veicoli del costruttore polacco. L’opzione più diffusa è la seconda, quindi possono avere un motore elettrico con una potenza massima di 272 cavalli, associato a una batteria con capacità di 51 e 69 kWh per offrire più di 400 chilometri di autonomia complessiva. Anche così, non è escluso che siano a trazione anteriore. Alcuni dettagli tecnici più specifici che verranno svelati nel corso del 2023, più vicino al lancio delle prime IZERA.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!