in ,

Volvo: non solo SUV elettrici, ma anche berline e wagon

Volvo ha appena presentato il suo terzo SUV completamente elettrico e ha già confermato che il quarto arriverà nel 2023

Volvo C40 Recharge

Volvo ha appena presentato il suo terzo SUV completamente elettrico e ha già confermato che il quarto arriverà nel 2023. Il costruttore svedese sta lavorando sodo per convertirsi prima del resto degli altri costruttori europei all’elettrico, ma non prima di aver annunciato che non rinuncerà ad altre tipologie di carrozzeria come nel caso delle berline e delle familiari anche se non saranno destinate a tutti i mercati.

La nuova Volvo EX90 ha aperto una nuova era per il marchio svedese. Il costruttore ha accelerato il suo processo di rifondazione con il quale spera di superare la concorrenza più diretta e diventare un marchio di auto elettriche al 100% entro il prossimo decennio. L’obiettivo è avere un’offerta completa di vetture elettriche già entro il 2025, per la quale il suo top manager ha già annunciato, e confermato, che presenterà un nuovo modello all’anno.

La prima novità è rappresentata dal nuovo SUV EX90, che raggiungerà i concessionari europei a partire dal 2023, con la prossima novità già in lizza e pronta al debutto il prossimo anno. Si tratta dell’inedita Volvo EX30, il modello più piccolo del costruttore di Göteborg. Con quattro SUV a zero emissioni in vendita nei prossimi mesi, è ipotizzabile che il marchio svedese scommetta seriamente su questa tipologia di carrozzeria, di gran lunga la più richiesta nel mercato globale, popolando l’offerta in tutti i Segmenti.

Il futuro elettrico di Volvo includerà diversi tagli di carrozzeria

Jim Rowan, nuovo CEO di Volvo, ha sottolineato in un’intervista che la strategia di elettrificazione che difende non passa attraverso la certificazione della morte di berline e familiari. Quest’ultima carrozzeria è una delle più richieste nei Paesi del Centro e Nord Europa per la sua versatilità e praticità, quindi Volvo non intende rinunciarvi, come farà ad esempio Mercedes le cui station wagon non rientrano nei piani dei nuovi modelli elettrici.

EX90

Il CEO del marchio svedese ha sottolineato che “la nostra strategia non è avere 40 modelli diversi, ma essere rigorosi. Ci concentreremo sul segmento demografico che riteniamo più rilevante. Abbiamo accennato a ciò che verrà. Avevamo già notato che avremmo realizzato un piccolo SUV. Poi ci saranno formati diversi, berline e station wagon o altro. Ci arriveremo quando saremo lì”.

Le sue dichiarazioni sono così chiare che, almeno, garantiscono la sopravvivenza delle S60 e S90, seppur trasformate in auto elettriche, e anche delle V60 e V90, anche se le Cross Country verranno quasi sicuramente sostituite dai SUV. Ovviamente non in tutti i mercati. Volvo studierà attentamente ogni mercato in cui è presente, anche chiedendo ai propri clienti le loro esigenze per lanciare alcuni prodotti o altri. L’obiettivo è offrire prodotti realmente redditizi in ogni mercato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!