in

Davide Brivio lascerà la F1: conferma autorevole

MotoGP: dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi arriva una conferma autorevole al prossimo addio di Davide Brivio alla Formula 1

MotoGP
MotoGP

Il ritorno di Davide Brivio nel Motomondiale è sempre più vicino. Voci che il manager italiano volesse lasciare la Formula 1 erano già insistenti qualche giorno fa, ma ora c’è una conferma ufficiale da una fonte molto affidabile, Luca de Meo, l’amministratore delegato della Renault.
Sembra che il ritorno di Brivio in MotoGP sia un dato di fatto, ma non è ancora chiaro con quale squadra. L’opzione logica sarebbe Suzuki, che da un anno cerca un sostituto per lo stesso Brivio, ma come possibilità emerge anche la VR46 del suo caro amico Valentino Rossi.

Brivio addio imminente alla Formula 1? Sempre più vicino al ritorno nel MotoGP

“Il suo arrivo non ha avuto molto senso perché in Formula 1 è come un pesce fuor d’acqua” avrebbe suggerito De Meo in una intervista. Nelle ultime settimane, soprattutto in Italia, si è intensificato il discorso su un possibile ritorno di Brivio in MotoGP. Per lui comunque l’ipotesi più probabile rimane il ritorno in Suzuki. Il team giapponese del resto è alla ricerca di un sostituto per lo stesso Brivio da un anno.

Suzuki rimane la favorita per il ritorno del manager ma occhio a Valentino Rossi

Il posto è stato offerto a Wilco Zeelenberg, che però ha preferito restare legato al team satellite Yamaha. I piloti Suzuki, in particolare Joan Mir, spingono da tempo per un sostituto di Brivio e nessuno meglio di lui potrebbe occupare quel posto. Vedremo dunque se nei prossimi giorni ci saranno ulteriori sviluppi sulla situazione e se l’addio del dirigente alla Formula 1 e al team Alpine sarà annunciato dal diretto interessato.

Ti potrebbe interessare: Suzuki: Davide Brivio torna nel team di MotoGP?

Suzuki MotoGP
MotoGP: dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi arriva una conferma autorevole al prossimo addio di Davide Brivio alla Formula 1

Ti potrebbe interessare: MotoGP: Bagnaia lotta per mantenere aperto il campionato

Ti potrebbe interessare: La MotoGP si prepara alla stagione più lunga di sempre nel 2022

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!