Fiat, che tracollo dal 2014: i dati fanno preoccupare

Francesco Armenio
Fiat ha visto calare le vendite vertiginosamente negli ultimi 10 anni, sebbene sia ancora il brand con i numeri più alti dei brand Stellantis.

Fiat, che si prepara al lancio della nuova Grande Panda, con l’evento previsto per giovedì 11 luglio, è senza dubbio il brand che genera più vendite tra quelli sotto l’egida di Stellantis. I mercati principali della casa automobilistica italiana sono di sicuro l’Europa, con l’Italia in particolare, e il Sud America. Tuttavia, i dati delle vendite del brand non sono più brillanti come una volta. Secondo i dati UNRAE, infatti, la casa automobilistica ha venduto soltanto 95.602 veicoli a giugno 2024 a livello globale, mentre nel 2014 le immatricolazioni erano 160.996.

Fiat in continuo calo rispetto al passato: colpa del mercato o di veicoli poco “attraenti”?

fiat-grande-panda-2024

La quota di mercato è scesa dal 21,27 per cento del 2014, al 10,79 per cento nel 2024. I numeri rispetto al 2007 sono ancora più impietosi, con 343.078 veicoli immatricolati nello stesso mese. Mettendo a confronto i dati del 2014 e 2024, sono ben 65.000 le auto in meno vendute. Numeri che pesano, ovviamente, soprattutto sul bilancio. Le principali cause sono sicuramente una concorrenza più agguerrita, così come una gamma più scarna rispetto al passato, con modelli importanti andati in pensione come Punto e Grande Punto, mai riproposti dall’azienda in nuove generazioni.

Le cose potrebbero cambiare nei prossimi anni grazie all’arrivo di nuovi modelli, che prenderanno ispirazione dalla Grande Panda in arrivo. Ogni anno, infatti, è previsto il lancio di un nuovo veicolo. Tra questi, oltre alla Grande Panda, che sarà venduta sia in Europa che in Sud America, arriveranno la nuova Fiat Multipla nel 2025, con versioni da 5 e 7 posti, la nuova Fiat Fastback nel 2026, che debutterà per la prima volta anche nel Vecchio Continente, e un nuovo pick-up nel 2027.

Fiat 500e Mirafiori

Potrebbe debuttare prima del previsto anche la nuova Fiat 500 Ibrida, al momento fuori produzione a causa delle nuove normative europee che richiedono l’installazione di sistemi di sicurezza obbligatori, come i limitatori di velocità. Nel 2026 dovrebbe arrivare sul mercato anche la nuova Fiat 500e, che avrà una batteria con autonomia maggiorata e un prezzo inferiore rispetto al modello attuale. Vedremo se con l’arrivo di questi modelli l’azienda riuscirà a cambiare rotta.

Seguici con Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie Automotive Clicca Qui!

  Argomento: