in ,

Ford Mustang: auto d’epoca

ford mustang

ford mustangLa Ford Mustang registrò un record di vendite fino ad allora mai raggiunto da Ford e fu la fautrice del termine Pony car, espressione usata per definire le auto compatte sportive.

L’idea vincente la ebbe Lee Iacocca, vice presidente della Ford, che pensò bene di proporre sul mercato un’automobile sportiva economica, quale fu la Ford Mustang. L’auto era accessibile a tutti e proprio per questa sua connotazione democratica finì per essere apprezzata non solo dalla gente comune, ma anche dai vip, che non disdegnavano farsi vedere al volante della Mustang. La gamma di optional era vasta e così tutti, giovani, adulti, professionisti o operai potevano accedere a questa vettura.

La Ford Mustang veniva commercializzata con motore V8 o a sei cilindri, in questo modo il cliente poteva decidere se avere un’auto sportiva a tutti gli effetti oppure una vettura con potenza ridotta, di 100 CV. Nel periodo che va dal 1964 al 1968 le versioni con motore V8 vendettero il doppio delle altre.

Le versioni della Ford Mustang furono tre: la prima era a tetto rigido o decappottabile, la seconda a tetto semirigido e l’ultima a tetto rigido.

Esteticamente bella era dotata di finte prese d’aria laterali usate al solo fine coreografico. Il bocchettone del serbatoio era posizionato dietro, centralmente, ed era coperto da un grande stemma circolare.

Prodotta a partire dal 1964 veniva venduta al pubblico al prezzo iniziale di 2368 dollari. Per gli optional gli acquirenti spendevano circa altri mille dollari.

Nel 1966 gli esemplari di Ford Mustang avevano raggiunto il milione.

Ad oggi il prezzo della Ford Mustang è di circa 20 mila euro per le versioni con motore a sei cilindri, qualche migliaia di euro in più per quelle con motore V8.

Lascia un commento